Jailbreak: cos’è e a cosa serve?

Il Jailbreak è una procedura che permette l’accesso a tutti i file di un sistema operativo Apple su iPhone, iPad e iPodTouch.

Una volta ultimata la procedura viene installata un’applicazione chiamata Cydia che funge da Apple Store alternativo, dal quale possiamo scaricare, oltre ad applicazioni di terze parti che non troviamo sullo store ufficiale, anche numerosi  Tweak  ovvero piccoli miglioramenti applicati direttamente ai file originali del sistema operativo.

Il Jailbreak ha avuto un’enorme espansione dopo l’uscita dei primi iPhone. Dato che iOS era ancora un sistema acerbo, risultavano molto utili alcuni tweak di Cydia come la possibilità di avere un centro di controllo, effettuare copia/incolla, multitasking e altre cose che non erano disponibili nelle prime versioni di iOS ma che successivamente sono state implementate. Tramite Cydia c’è la possibilità di personalizzare e stravolgere completamente la grafica e l’interfaccia standard di iOS.

Se si ha intenzione di eseguire il Jailbreak su un proprio dispositivo bisogna tener conto di alcune cose: si rischia di rendere il telefono meno sicuro vista la possibilità che i tweak e le applicazioni installate possano contenere malware o virus potenzialmente pericolosi. Il Jailbreak divide anche la memoria in due partizioni, allocando spazio utile ai file necessari per il funzionamento (uno o due gigabyte). Inoltre, il Jailbreak, necessita di un processo deamon sempre attivo che gira in background. Quest’ultimo, a causa dell’installazione di numerosi tweak può portare all’utilizzo di molta CPU e risorse con conseguente rallentamento del dispositivo e diminuzione delle prestazioni della batteria.

La nota positiva è che effettuando il Jailbreak non si perde la garanzia Apple perché un ripristino del sistema rende completamente pulito il dispositivo e non lascia nessuna traccia. Inoltre è possibile eseguire backup e sincronizzazioni con iCloud e iTunes in maniera del tutto normale perché non ne tengono assolutamente conto.

Il Jailbreak ad oggi è disponibile su tutti i dispositivi fino alla versione iOS 9.3.3 ma ben presto lo sarà anche su iOS 10 fino al prossimo aggiornamento. Qualora venga fatto un upgrade ad una versione del software aggiornata si perderanno tutte le modifiche installate.

Effettuando il Jailbreak non si perde la garanzia!

Che il Jailbreak sia legale o meno ancora non si sa con certezza, perché, se da un lato il consumatore possiede tutti i diritti degli oggetti acquistati, dall’altra parte ci sono ancora diatribe per quanto riguarda la modifica del software originale Apple.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *